I segreti delle rose in vaso che durano a lungo

27 visto, 4 min
10 novembre

Le rose sono un simbolo di bellezza e amore che adornano felicemente qualsiasi spazio con il loro splendore. Ma come fare in modo che queste creature effimere deliziano l'occhio il più a lungo possibile dopo essere state tagliate e messe in vaso? 

Preparare il vaso: creare la "casa" perfetta per i fiori

- Lavare il vaso: lavare accuratamente il vaso con acqua calda e sapone per eliminare eventuali batteri e funghi.

- Risciacquare: dopo il lavaggio, sciacquare bene il vaso in modo che non rimangano residui di sapone.

- Disinfezione: è possibile strofinare il vaso con un disinfettante, ad esempio una soluzione di candeggina diluita in acqua, e poi risciacquare accuratamente.

- Regolazione delle dimensioni: assicurarsi che l'altezza del vaso corrisponda alla lunghezza dei gambi delle rose. L'ideale è lasciare il terzo superiore degli steli al di sopra del bordo del vaso.

- Riempimento con acqua: riempire il vaso con acqua a temperatura ambiente. L'uso di acqua fredda può rallentare l'assorbimento dell'acqua da parte delle rose, mentre l'acqua calda accelera l'apertura dei boccioli.

- Aggiunta di sostanze nutritive: È possibile aggiungere all'acqua uno speciale conservante per fiori recisi, che fornisce alle rose le sostanze nutritive essenziali e mantiene equilibrato il PH dell'acqua.

Trattamento dello stelo: garantire il massimo assorbimento dell'acqua

- Taglio obliquo: con un coltello affilato o una forbice, praticare un taglio obliquo di circa 45 gradi. Questo aumenta la superficie di assorbimento dell'acqua ed evita che lo stelo si "attacchi" al fondo del vaso, bloccando l'assorbimento dell'acqua.

- Aggiornare il taglio: aggiornare il taglio ogni 2-3 giorni per evitare che gli steli si intasino e assorbano meglio l'acqua.

- Rimuovere le foglie in eccesso: rimuovere le foglie che si trovano al di sotto del livello dell'acqua nel vaso. Le foglie in eccesso possono essere fonte di batteri.

- Evitare danni: evitare di schiacciare o danneggiare gli steli per non compromettere l'assorbimento dell'acqua.

- Prevenire l'ostruzione dell'aria: mettere gli steli in acqua subito dopo il taglio. In questo modo si evita che l'aria penetri nei vasi degli steli, bloccando il flusso dell'acqua.

Acqua per le rose: temperatura e qualità dell'acqua

- Temperatura dell'acqua: È preferibile utilizzare acqua a temperatura ambiente o leggermente calda. L'acqua fredda rallenta l'assorbimento dell'acqua e può scioccare le piante, mentre l'acqua calda favorisce la rapida apertura dei boccioli e l'accelerazione della crescita batterica.

- Qualità dell'acqua: Usare acqua dolce e liscia, preferibilmente priva di cloro e a basso contenuto di minerali. Se possibile, utilizzare acqua distillata o filtrata.

- Cambi d'acqua: Cambiare regolarmente l'acqua del vaso ogni 2 giorni per prevenire la crescita batterica e mantenere l'acqua pulita.

- Additivi: utilizzare conservanti per fiori recisi, che spesso includono sostanze nutritive per stimolare la salute delle rose e agenti che combattono i batteri.

Posizione del vaso: l'effetto della luce e della temperatura sulle rose

- Luce: le rose hanno bisogno di luce adeguata, ma la luce diretta del sole può causare surriscaldamento e rapido appassimento. Scegliete un luogo con luce diffusa o in penombra.

- Temperatura: evitate di collocare le rose vicino a fonti di calore o di freddo come termosifoni, condizionatori o correnti d'aria. La temperatura ideale per le rose deve essere fresca ma non fredda.

- Umidità: un'umidità troppo bassa può portare a un rapido appassimento. Se l'aria interna è secca, prendete in considerazione l'uso di un umidificatore.

- Distanza dalla frutta: non collocate le rose vicino alla frutta perché questa rilascia etilene, un gas che può accelerare l'appassimento dei fiori.

Una buona collocazione dei vasi di rose tiene conto di tutti questi fattori per creare le condizioni più favorevoli a mantenere le rose fresche e belle.

Quando le rose appassiscono: come rivitalizzare i fiori appassiti

- Potatura degli steli: praticare un nuovo taglio sugli steli e rimuovere foglie e petali appassiti.

- Acqua fredda: utilizzare acqua fredda per "scioccare" le rose e incoraggiarle ad assorbire l'acqua.

- Eliminazione dell'aria dagli steli: immergere gli steli per qualche secondo in acqua calda e poi riportarli in acqua fredda. Questo può aiutare a rimuovere le bolle d'aria che bloccano il percorso dell'acqua lungo il gambo.

- Idratazione dei petali: è possibile spruzzare delicatamente i petali di rosa con acqua per aumentare l'umidità.

Le rose durano di più se sono curate correttamente

Il segreto della longevità delle rose in vaso sta nella costante attenzione e nella cura regolare. Il rinnovo dell'acqua, la corretta temperatura e qualità dell'acqua, il rinnovo regolare del taglio e la collocazione ottimale del vaso contribuiscono alla freschezza e alla bellezza di questi eleganti fiori. Con una cura adeguata, le rose possono deliziarvi molto più a lungo del solito.

Se ti è piaciuto l'articolo o ti sembra utile, condividilo sui social network o con i tuoi amici:

per andare al negozio e vedere il catalogo dei prodotti, selezionare la città in cui si desidera la consegna dall'elenco disponibile.

Recensioni

vedi tutte le recensioni